Van Gogh . Autoritratto del 1889. Analisi e significato dell’opera:Van Gogh, nell’Autoritratto del 1889 dimostra una calma forzata ma il suo sguardo è inquieto


Crea sito
L’Autoritratto del 1889 è un dipinto ad olio su tela di cm 65 x 54, realizzato nel 1889 da Vincent Van Gogh.
Per Van Gogh l’autoritratto era uno di soggetti preferiti in quanto attraverso l’ Autoritratto Van Gogh
cercava di conoscere e rappresentare se stesso e nello stesso tempo forse di lasciare un’immagine di sé e della sua anima, che durasse oltre la vita. Forse il più bell’ autoritratto di Van Gogh è l’autoritratto del 1889 , realizzato ne l settembre del 1889 nel manicomio di Saint Remy, quando Van Gogh s'era ristabilito da una crisi di follia durata due mesi.
A proposito di questo Autoritratto Van Gogh nel 1889 scriverà al fratello Theo: "Noterai come l'espressione del mio viso sia più calma, sebbene a me pare che lo sguardo sia più instabile di prima".
Ed è appunto lo sguardo di Van Gogh che colpisce in questo Autoritratto, oltre allo stupendo sfondo, formato da spirali di colore verde assenzio e turchese chiaro, molto tenui, ma arrovellate in un concatenamento di volute.
Van Gogh, autoritratto, 1889, manicomio

Van Gogh. Autoritratto del 1889
Esse hanno un po’ la forma di fiamme, ma sono delle fiamme fredde , che denotano in Van Gogh una calma assopita, ma pronta a scatenarsi in maniera primordiale: gli zigomi e la conformazione del cranio di questo autoritratto di Van Gogh hanno qualcosa di animalesco o comunque di uomo primitivo. La barba ed i baffi, di Van Gogh sono ordinati, curati e controllati, ma il colore arancione li fa emergere dallo sfondo dell’Autoritratto e rimanda ad una forza bruta, caratterizzata da un’espressione dura e decisa da leone ferito, ma pronto a scatenarsi. La durezza e la rigidità dell’espressione di Van Gogh fanno pensare alla determinazione ed alla durezza dell’autocontrollo, come se Van Gogh si fosse imposto di apparire disciplinato, ordinato, calmo e ben vestito con la giacca ed i bottoni a posto. Ma quegli occhi azzurri di Van Gogh , quasi un’ emanazione dello sfondo che esprime una calma apparente , con quelle volute tenui, ma in continuo movimento, sono allucinati e pieni di una determinazione che non promette niente di buono. Sembra quasi, infatti, che Van Gogh, al di là della calma autoimpostasi ed interiorizzata dalla dura disciplina del manicomio, nasconda un animo ferito ed un disegno misterioso, non confessabile di rivincita. Si percepisce nell’autoritratto del 1889 lo sforzo di Van Gogh di apparire ordinato , controllato, calmo: il colore blu tenue sottolinea questa calma , fredda ma percorsa da brividi come dal vento che fa fremere e vibrare un mare calmo. C’è una continuità tra lo sfondo dell’Autoritratto e la figura, soprattutto il vestito, anch’esso percorso da impercettibili volute, come se dall’infinito dello sfondo, il continuo movimento preannunci l’arrivo della tempesta . L’ Autoritratto è del settembre del 1189, nel luglio del 1890 Van Gogh si suiciderà.


Giuseppe Tarditi




Argomenti correlati

LIFESTYLE

Il segno dei tempi attraverso le donne nella pittura

La donna nell’Arte: il corpo, l’anima, l’oggetto di consumo

I ritratti di Marilyn Monroe di Andy Warhol

Andy Warhol. Campbell's soup. La pop art

Andy Warhol: Marilyn Monroe e Campbell’s Soup - Analisi delle opere e confronto iconografico

Dalì La Persistenza della memoria. Analisi, commento

La dimensione della memoria nelle arti figurative

Guernica. Picasso ed i principi fondamentali del cubismo

Guernica di Picasso: commento e significato

Picasso. Les demoiselles d’Avignon

Improvvisazione 26. Kandinsky

L’Urlo di Munch

L’urlo di Munch ed il grido di Eva nella cacciata dal paradiso terrestre di Masaccio

Analisi e commento dell’opera I papaveri di Monet

Monet: La cattedrale di Rouen. Analisi e commento dell’opera

Impressione al tramontare del sole di Claude Monet

Claude Monet: vita, opere, dipinti

Auguste Renoir . Le Bagnanti

Auguste Renoir. Le Grandi Bagnanti

Renoir. Ballo al moulin de la Galette

Egon Schiele e la Secessione Viennese. Vita, opere e caratteristiche pittoriche

Gustav Klimt . Il Bacio. Analisi dell’opera

Auguste Rodin . Il pensatore

Vincent Van Gogh: I mangiatori di patate

Van Gogh. Campo di grano con corvi

Espressionismo ed impressionismo. Da Van Gogh a Munch a Kandisky

Van Gogh. Vaso di girasoli. Analisi e significato dell’opera vaso di girasoli di van Gogh

Van Gogh.Notte stellata : analisi e significato dell’opera Notte stellata di van Gogh

Van Gogh. Il postino di Arles: analisi e significato del quadro di Van Gogh

Van Gogh . Autoritratto del 1889. Analisi e significato dell’opera

Van Gogh. Autoritratto con cappello di feltro grigio. Analisi e significato

Van gogh. Camera da letto ad Arles: analisi e significato dell’opera

Delacroix: analisi dell'opera La libertà che guida il popolo

Delacroix: vita, opere. Romanticismo, impressionismo, simbolismo

Francisco Goya . La Maja desnuda

Vermeer. Ragazza con l’orecchino di perla

Arcimboldo. Rodolfo II in veste di Vertunno

Rubens. Le Tre Grazie

CARAVAGGIO E VERMEER, il maestro di Delft: due personalità diverse che si incontrano nella Maddalena penitente e la Ragazza con il turbante

Tiziano. Venere ed Adone

I Prigioni di Michelangelo: analisi iconologica e commento

Adamo ed Eva di Lucas Cranach detto il vecchio Analisi dell’opera

La pittura del Correggio: un vortice di spiritualità e carnalità nelle cupole del Duomo e di S. Giovanni a Parma

Correggio. L’assunzione

Leonardo da Vinci. La Gioconda

Il Paesaggio nella Tempesta di Giorgione e nella Gioconda

La Primavera di Sandro Botticelli

La Madonna del parto di Monterchi. Piero della Francesca

Piero della Francesca. Madonna della Misericordia

Piero della Francesca. L’Annunciazione

Piero della Francesca. Vita ed opere

Piero della Francesca. La sua Vera Croce: il ritorno nel grembo materno

La Regina di Saba . Analisi dell’ opera

Il David di Donatello: analisi dell’opera e commento

Cappella Brancacci. Masaccio e Masolino Da Panicale: la cacciata dal paradiso terrestre e la tentazione di Eva

La Leggenda di S. Francesco, la Madonna degli Ognissanti di Giotto e della Maestà di Simone Martini: tre passi verso l’Umanesimo

Giotto : Storie di S.Francesco . La Basilica Superiore di Assisi

Il duomo di Colonia: imponente e magnifico esempio di arte gotica

I templi dorici in Magna Grecia ed in Sicilia

home