La donna nell’Arte: corpo e anima

La donna nell’Arte: il corpo, l’anima, l’oggetto di consumo
Rassegna critica ed analisi di alcune opere significative


Crea sito
Ho scelto tre dipinti per rappresentare tre aspetti della donna nell’Arte: il corpo,l’anima, e lo stereotipo come oggetto di consumo, senz’anima né corpo . I dipinti sono : la Maja desnuda di Goya, il corpo, la ragazza con il turbante ( o con l’ orecchino di perla) di Vermeer, per rappresentare i sentimenti dell’anima e Marylin di Andy Wahrol.
IL CORPO
LA MAJA DESNUDA - Francisco Goya

olio su tela 97 x 190 cm. Museo del Prado (Madrid).
Maya Desnuda, Goya
Benché il suo genio porti Goya a trascendere ogni possibile movimento o tendenza artistica, è possibile collocare il quadro nell'ambito del Neoclassicismo. Pur in questo ambito, tuttavia, quest'opera, come altre dello stesso autore, risulta audace e singolare per l'epoca. Audace infatti è l'espressione dello sguardo e l'atteggiamento della modella, che sembra sorridere soddisfatta e contenta delle sue grazie.
Nella cultura occidentale, fino a Goya la rappresentazione del corpo nudo femminile ha sempre dovuto ricorrere a varie mascherature mitologiche (Danae) o religiose (Eva); con questo dipinto la donna è reale, carne e sangue. Quello di Goya è cioè il ritratto sconcertante e preciso di una donna nuda sdraiata fra lenzuola stropicciate che espone la propria sessualità per attrarre lo spettatore. Il volto è affilato, sottile, gli occhi senza trucco ma vivi e mobili, i capelli morbidi e arricciati. Il corpo, di orgogliosa naturalezza, dalle minute proporzioni, è particolarmente luminoso. La luce del corpo crea un forte contrasto con il resto dell'ambiente, tutt'uno con la tipica espressività che Goya sa dare ai suoi occhi, e in questo modo la Maja sembra brillare di luce propria.
La donna è qui rappresentata in posizione passiva, donna oggetto che quasi si identifica con il suo corpo, in offerta , come se tutta la sua vita fosse sospesa , in attesa di chi possa ammirarlo ( e goderne).
L’ANIMA
RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA - Jan Vermeer

L'Aja, Mauritshuis dell'Aia olio su tela, 44,5 cm × 39 cm
Ragazza con orecchino di perla, Vermeer
La grande capacità tecnica di Vermeer traspare da tutte le sue opere, ma la sua genialità si esprime in maniera particolare nella Ragazza col turbante o Ragazza con l’orecchino di perla. La ragazza (domestica e musa di Vermeer) è rivolta verso l’osservatore di tre quarti, lo sguardo è languido ma presente, gli occhi da cerbiatta,la bocca è umida, socchiusa,come d chi vuole contemporaneamente implorare e però esprimere le sue ragioni (quelle dell’amore).
E poi c’è quell’orecchino di perla, enorme, che raccoglie la luce, e che stona per la sua opulenza con il turbante che invece rimanda ad umili origini, enfatizzando simbolicamente (turbante/orecchino) la contraddittorietà dei sentimenti
In questo dipinto di Vermeer, al contrario dei precedenti, non c’è il trionfo del corpo ma quello dell’anima attravverso l’espressione di sentimenti profondi tramite il volto particolarmente espressivo. C’è l’umiltà ma anche la fierezza di un amore sofferto (per Vermeer?), che supera con la sua forza e la consapevolezza di essere ricambiato, i limiti della sua condizione sociale, con un misto contraddittorio di umile assoggettamento e ribellione.
E’una delle più belle espressioni della determinazione della donna nello sfidare tutte le convenzioni dell'epoca e della condizione sociale senza però perdere la femminilità della sua anima
. L’OGGETTO DI CONSUMO
MARILYN MONROE Andy Warhol

Marilyn Monroe, Andy Warhol
“Uno mille centomila”: nel XX secolo l’uomo perde la sua individualità, diventa segmento di una collettività, una percezione mutevole.
Marylin Monroe, nei dipintidi Warhol, al di là della sua persona è il risultato di una percezione di massa, proiezione di tanti stati d’animo,colori ed espressioni. In questo senso il dipinto (anzi la serie di dipinti ) rappresentano la fungibilità della persona, la perdita di identità, così largamente diffusa nel secolo passato.
Si parla di post modernismo, in realtà siamo nel Post-umanesimo. Se con la Maja Denuda di Goya la donna è un (bellissimo) oggetto sospeso in attesa di chi dia un senso al suo corpo, se nella Ragazza con l’orecchino di Veermeer, il volto esprime i sentimenti più profondi dell’anima in maniera avvincente, facendo vibrare le più intime fibre dell’anima di chi guarda, in Marylin di Warhol, spariscono sia il corpo che l’anima, ed anche il volto perde ogni forma di spiritualità o di individualità, diventando mera proiezione di uno stereotipo di massa, senza anima né corpo
Giuseppe Tarditi




Argomenti correlati

Il segno dei tempi attraverso le donne nella pittura

La donna nell’Arte: il corpo, l’anima, l’oggetto di consumo

I ritratti di Marilyn Monroe di Andy Warhol

Andy Warhol. Campbell's soup. La pop art

Andy Warhol: Marilyn Monroe e Campbell’s Soup - Analisi delle opere e confronto iconografico

Dalì La Persistenza della memoria. Analisi, commento

La dimensione della memoria nelle arti figurative

Guernica. Picasso ed i principi fondamentali del cubismo

Guernica di Picasso: commento e significato

Picasso. Les demoiselles d’Avignon

Improvvisazione 26. Kandinsky

L’Urlo di Munch

L’urlo di Munch ed il grido di Eva nella cacciata dal paradiso terrestre di Masaccio

Analisi e commento dell’opera I papaveri di Monet

Monet: La cattedrale di Rouen. Analisi e commento dell’opera

Impressione al tramontare del sole di Claude Monet

Claude Monet: vita, opere, dipinti

Auguste Renoir . Le Bagnanti

Auguste Renoir. Le Grandi Bagnanti

Renoir. Ballo al moulin de la Galette

Egon Schiele e la Secessione Viennese. Vita, opere e caratteristiche pittoriche

Gustav Klimt . Il Bacio. Analisi dell’opera

Auguste Rodin . Il pensatore

Vincent Van Gogh: I mangiatori di patate

Van Gogh. Campo di grano con corvi

Espressionismo ed impressionismo. Da Van Gogh a Munch a Kandisky

Van Gogh. Vaso di girasoli. Analisi e significato dell’opera vaso di girasoli di van Gogh

Van Gogh.Notte stellata : analisi e significato dell’opera Notte stellata di van Gogh

Van Gogh. Il postino di Arles: analisi e significato del quadro di Van Gogh

Van Gogh . Autoritratto del 1889. Analisi e significato dell’opera

Van Gogh. Autoritratto con cappello di feltro grigio. Analisi e significato

Van gogh. Camera da letto ad Arles: analisi e significato dell’opera

Delacroix: analisi dell'opera La libertà che guida il popolo

Delacroix: vita, opere. Romanticismo, impressionismo, simbolismo

Francisco Goya . La Maja desnuda

Vermeer. Ragazza con l’orecchino di perla

Arcimboldo. Rodolfo II in veste di Vertunno

Rubens. Le Tre Grazie

CARAVAGGIO E VERMEER, il maestro di Delft: due personalità diverse che si incontrano nella Maddalena penitente e la Ragazza con il turbante

Tiziano. Venere ed Adone

I Prigioni di Michelangelo: analisi iconologica e commento

Adamo ed Eva di Lucas Cranach detto il vecchio Analisi dell’opera

La pittura del Correggio: un vortice di spiritualità e carnalità nelle cupole del Duomo e di S. Giovanni a Parma

Correggio. L’assunzione

Leonardo da Vinci. La Gioconda

Il Paesaggio nella Tempesta di Giorgione e nella Gioconda

La Primavera di Sandro Botticelli

La Madonna del parto di Monterchi. Piero della Francesca

Piero della Francesca. Madonna della Misericordia

Piero della Francesca. L’Annunciazione

Piero della Francesca. Vita ed opere

Piero della Francesca. La sua Vera Croce: il ritorno nel grembo materno

La Regina di Saba . Analisi dell’ opera

Il David di Donatello: analisi dell’opera e commento

Cappella Brancacci. Masaccio e Masolino Da Panicale: la cacciata dal paradiso terrestre e la tentazione di Eva

La Leggenda di S. Francesco, la Madonna degli Ognissanti di Giotto e della Maestà di Simone Martini: tre passi verso l’Umanesimo

Giotto : Storie di S.Francesco . La Basilica Superiore di Assisi

Il duomo di Colonia: imponente e magnifico esempio di arte gotica

I templi dorici in Magna Grecia ed in Sicilia

home