Guernica di Picasso: commento e significato


Crea sito
Per il dipinto Guernica Pablo Picasso si è ispirato al bombardamento della città basca di Guernica nel 1937 da parte dell’aviazione tedesca durante la guerra civile spagnola. Guernica di Pablo Picasso è uno dei dipinti più famosi al mondo ed assurge a simbolo dell’opposizione ai regimi totalitari.
Guernica di Pablo Picasso è una delle opere che bisogna vedere dal vero perché le illustrazioni sui libri d’arte, a differenza di molti altri quadri, non danno né l’idea né l’emozione che essa suscita vista in originale.
Guernica di Pablo Picasso si trova nel museo Reina Sofia a Madrid, in una sala del secondo piano, in cui campeggia solitario in tutta la sua maestosità, occupando quasi l’intera parete

GUERNICA Picasso
guernica, cubismo, picasso

Guernica è in bianco e nero: Picasso ha deciso di non usare nessun colore per togliere ogni tentazione edonistica, nessun elemento di cronaca (non è un bombardamento ), nessun elemento paesaggistico o dell’avvenimento, anzi la scelta dei colori di base, il bianco ed il nero, terribilmente contrastanti, accentuano la tragicità della situazione.
Picasso rompe con gli schemi tradizionali, in quanto annulla la prospettiva, c'è altezza e larghezza ma non profondità. Tutto infatti viene collocato sul piano, rifiutando quindi la tridimensionalità, lo spazio è annullato per consentire la visione simultanea delle varie parti: per esempio in Guernica tutti due gli occhi dell’immagine in baso a sinistra sono di fronte su una figura di profilo.
La lampada a forma d’occhio con la scarica elettrica rappresenta quasi la tecnologia razionalmente impiegata da un potere superiore vigilante. Il fulcro del dipinto, proprio la lampadina-occhio posta in alto, da cui si irradia la luce, (che non è quella del sole, perché si è spento sulla tragedia) non è al centro del quadro, ma è spostata sulla nostra sinistra, di conseguenza il presunto centro della narrazione sembra spostarsi in quella direzione. In realtà c’è un’impostazione a trittico, che a sinistra è centrata sul toro, che rappresenta la Spagna, con il duplice significato di forza, ma anche del nemico da battere (come nella corrida), e sulla donna col bambino morto in braccio, che rappresenta il dolore universale, al centro sul cavallo agonizzante per le ferite e a destra sulla figura femminile con le braccia alzate, avvolta dalle fiamme. Il racconto difatti è un tutt’uno e deriva dalla scomposizione delle figure e dall’inserimento delle singole parti nelle varie parti del quadro, seguendo sempre un unico denominatore, che può essere rappresentato o dall’elemento occhio che si ripete e che potrebbe essere dei singoli protagonisti, come dell’autore o dello spettatore attonito o per esempio dalla chioma dipinta a sinistra che potrebbe essere della donna come del cavallo. Ciò che emerge è il patos, che avvolge tutti in unico abbraccio per il dolore umano, per questo gli elementi urbanistici sono appena tratteggiati sullo sfondo.
In Guernica di Pablo Picasso il dolore viene espresso su vari piani: essenzialmente è delineato dal toro, dalla donna e dal cavallo. C’è la tragicità estrema della tradizione spagnola, con riferimento alla violenza ed alla ferocia della corrida ( il toro, come si è detto, è forse l’unico elemento che dà una connotazione spagnola a questa tragedia universale): il dolore è raffigurato nella maniera più estrema con le bocche aperte fino all’estremo sforzo fisico ,con i denti e con la lingua che esce fuori a forma di lama puntuta, quasi a sottolineare il grido acuto, sia del toro, che della donna, che del cavallo. Al centro c’è lo stupore attonito della donna piegata, quasi a chiedersi il perché, stupita di fronte a tanta crudeltà , sulla sinistra la figura femminile con le braccia alzate a chiedere aiuto: tre forme di reazione di fronte alla sofferenza universale, rappresentate da Picasso in Guernica.
L’occhio è l’elemento principale, forse il leit motiv di Guernnica, di questo quadro che rappresenta la distruzione e quindi destruttura e deforma i corpi . L’innaturalità della disposizione degli occhi sta a dimostrare che lo spettacolo scenografico appartiene alla dimensione dell’irrazionale anche se è cosi vivo e reale nella sua rappresentazione immaginaria di tragedia teatrale, vista da un grande scenografo quale era Picasso. C’è l’occhio che guarda la tragedia e che l’ha provocata con la sua tecnologia schizofrenica ed elettrica,ma consapevole e razionale, l’occhio delle vittime che da una parte guardano gli eventi e dall’altra lo spettatore che coinvolgono, quasi lo chiamano dentro la scena , più volte ed in più situazioni . Anche nell’estrema sofferenza , nello stupore , nel bisogno di aiuto bisogna mantenersi vigili, vivi per non dimenticare l’orrore e affrontarlo con razionale vivezza.
Sotto questo aspetto la lampadina a forma di occhio che “presiede” Guernica può anche essere vista come la coscienza dell’arte che fa luce sulla tragedia e su chi l’ha provocata e la fissa nella storia, con quella fissità delle immagini che rendono eterno sia l’orrore che la colpa di chi l’ha provocato.


Giuseppe Tarditi




Argomenti correlati

Il segno dei tempi attraverso le donne nella pittura

La donna nell’Arte: il corpo, l’anima, l’oggetto di consumo

I ritratti di Marilyn Monroe di Andy Warhol

Andy Warhol. Campbell's soup. La pop art

Andy Warhol: Marilyn Monroe e Campbell’s Soup - Analisi delle opere e confronto iconografico

Dalì La Persistenza della memoria. Analisi, commento

La dimensione della memoria nelle arti figurative

Guernica. Picasso ed i principi fondamentali del cubismo

Guernica di Picasso: commento e significato

Picasso. Les demoiselles d’Avignon

Improvvisazione 26. Kandinsky

L’Urlo di Munch

L’urlo di Munch ed il grido di Eva nella cacciata dal paradiso terrestre di Masaccio

Analisi e commento dell’opera I papaveri di Monet

Monet: La cattedrale di Rouen. Analisi e commento dell’opera

Impressione al tramontare del sole di Claude Monet

Claude Monet: vita, opere, dipinti

Auguste Renoir . Le Bagnanti

Auguste Renoir. Le Grandi Bagnanti

Renoir. Ballo al moulin de la Galette

Egon Schiele e la Secessione Viennese. Vita, opere e caratteristiche pittoriche

Gustav Klimt . Il Bacio. Analisi dell’opera

Auguste Rodin . Il pensatore

Vincent Van Gogh: I mangiatori di patate

Van Gogh. Campo di grano con corvi

Espressionismo ed impressionismo. Da Van Gogh a Munch a Kandisky

Van Gogh. Vaso di girasoli. Analisi e significato dell’opera vaso di girasoli di van Gogh

Van Gogh.Notte stellata : analisi e significato dell’opera Notte stellata di van Gogh

Van Gogh. Il postino di Arles: analisi e significato del quadro di Van Gogh

Van Gogh . Autoritratto del 1889. Analisi e significato dell’opera

Van Gogh. Autoritratto con cappello di feltro grigio. Analisi e significato

Van gogh. Camera da letto ad Arles: analisi e significato dell’opera

Delacroix: analisi dell'opera La libertà che guida il popolo

Delacroix: vita, opere. Romanticismo, impressionismo, simbolismo

Francisco Goya . La Maja desnuda

Vermeer. Ragazza con l’orecchino di perla

Arcimboldo. Rodolfo II in veste di Vertunno

Rubens. Le Tre Grazie

CARAVAGGIO E VERMEER, il maestro di Delft: due personalità diverse che si incontrano nella Maddalena penitente e la Ragazza con il turbante

Tiziano. Venere ed Adone

I Prigioni di Michelangelo: analisi iconologica e commento

Adamo ed Eva di Lucas Cranach detto il vecchio Analisi dell’opera

La pittura del Correggio: un vortice di spiritualità e carnalità nelle cupole del Duomo e di S. Giovanni a Parma

Correggio. L’assunzione

Leonardo da Vinci. La Gioconda

Il Paesaggio nella Tempesta di Giorgione e nella Gioconda

La Primavera di Sandro Botticelli

La Madonna del parto di Monterchi. Piero della Francesca

Piero della Francesca. Madonna della Misericordia

Piero della Francesca. L’Annunciazione

Piero della Francesca. Vita ed opere

Piero della Francesca. La sua Vera Croce: il ritorno nel grembo materno

La Regina di Saba . Analisi dell’ opera

Il David di Donatello: analisi dell’opera e commento

Cappella Brancacci. Masaccio e Masolino Da Panicale: la cacciata dal paradiso terrestre e la tentazione di Eva

La Leggenda di S. Francesco, la Madonna degli Ognissanti di Giotto e della Maestà di Simone Martini: tre passi verso l’Umanesimo

Giotto : Storie di S.Francesco . La Basilica Superiore di Assisi

Il duomo di Colonia: imponente e magnifico esempio di arte gotica

I templi dorici in Magna Grecia ed in Sicilia

home