Onda verde : abbattere i costi della politica


Crea sito
-Premessa:
I costi della politica sono altissimi in Italia: più di un milione di persone vivono di politica.
Costoro non sono impegnati in lavori socialmente utili, ma dannosi, perché i costi generano corruzione, impedimenti burocratici, da superare con tangenti.
I grandi privilegi dei politici creano un criterio di selezione dei governanti completamente sbagliato: non si dedica alla politica chi ha a cuore l’interesse pubblico, ma chi vuole fare affari.
Non ci può essere infatti una sana politica se i delegati pospongono il bene sociale agli interessi personali e di parte.
Inoltre per accedere alle posizioni più alte bisogna compromettersi fin dall’inizio, perché la cooptazione avviene sul presupposto della ricattabilità.
-Di conseguenza:
tagliando i costi della politica ed abbattendo i grandi privilegi, si genera un circuito virtuoso che , indipendentemente dalle ideologie politiche ed economiche, migliorerà in maniera significativa il bilancio economico e la qualità degli uomini politici e delle procedure amministrative.
-E’ necessario perciò:
1) intraprendere una grande battaglia civile per abbattere i costi della politica;
2) occorre però svincolare questa battaglia da altri obiettivi che rischiano di strumentalizzarla, per cui è importante istituire un movimento che abbia come obiettivo di abbattere i costi della politica e… basta;
3) individuare pochi Obiettivi, chiari ed irrinunciabili come ad esempio:
- abolizione delle province . L’accorpamemto non basta .Il problema è qualitativo: bisogna eliminare un livello decisionale (burocratico) che rende più difficili le decisioni ed è fonte di ulteriori tangenti, soprattutto per la realizzazione di infrastrutture.
-abolizione di tutti gli enti inutili, in quanto sono solo satelliti dell’apparato politico, creati con lo scopo di impiegare parenti ed amici degli eletti
- numero e indennità parlamentari secondo il livello europeo
-incarichi e mandati parlamentari non rinnovabili dopo due legislature
-obbligo di presenza in aula di tutti i parlamentari con trattenute sullo stipendio per assenze ingiustificate o superiori ad un limite da individuare
-relazioni su internet del lavoro svolto da ciascun parlamentare
- uffici decenti, ma non faraonici con il solo personale indispensabile
-affido ed utilizzo degli stessi per il solo periodo dell’incarico e per le necessità dello stesso
-pensioni ragionevoli degli addetti alla politica
Perciò è indispensabile creare un movimento in internet, che grazie alla rete, possa allargare la sua base per sollecitare il cambiamento, precisare le proposte e sottoporle per la scelta su internet .
Il nome del movimento, il programma, comunque centrato solo sull’obiettivo di abbattere i costi della politica, ed i candidati alle elezioni saranno scelti su internet. Gli eletti non potranno essere rieletti né assumere incarichi in altre enti amministrativi. Altre forme di incompatibilità saranno decise con votazioni su internet.









Argomenti correlati

L’Italia sta invecchiando

L’anziano oggi

Per una terza e quarta età serene

Onda verde : Movimento politico per abbattere i costi della politica

Sesso e discoteca

Unioni di fatto: Discriminazione o Mistificazione?

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: presentazione e testo integrale

L’Italia è una repubblica democratica?

Il Parlamento europeo: evoluzione storica e problemi critici

Europa: bisogna incominciare da capo

home